REGENERATION

AMBASCIATA DELLA REPUBBLICA - Via Enrico Guerzoni, 23

In occasione del Fuorisalone 2019, Ada occupa il distretto Bovisa trasformandolo nella Repubblica del Design. La location di Amico Charly, onlus che si occupa di disagi giovanili, diventa 'Ambasciata della Repubblica e punto di partenza dei percorsi all'interno del distretto. Qui si troverà esposto il manifesto della Repubblica e saranno disponibili i gadget per il viaggio all'interno dei nuovi confini: il passaporto e gli occhiali.  

ULTRAPIAZZA - Piazza Emilio Alfieri 

L’installazione rappresenta metaforicamente l’idea, che prima nasce nella mente del designer e, successivamente, si propaga come un’esplosione, rendendo vivo lo spazio. Il progetto consiste principalmente in un’azione pittorica: il colore giallo, diviene protagonista dello spazio.

ICONS - Via Enrico Cosenz, 44/4

Attraverso un processo di distorsione ottica detta anamorfosi, un pattern di oggetti,  prodotti del design funzionale. Questi sembrano ergersi dalla superficie dell’asfalto, quasi a marciare alteri e fieri.  

DOGANA DEL DESIGN - Sottopassaggio Via Lisiade Pedroni

La dogana della Repubblica del Design racconta il processo di produzione e distribuzione alimentare in relazione all'evoluzione della zona di Bovisa dal bue (Bovis da cui ha origine il nome Bovisa) fino al drone (nuovo modo di consegna presente in Bovisa) che viene animato attraverso la realtà aumentata.

MONUMENTO DEL DESIGN - Via Enrico Cosenz, 44/4

Progettato da ADA, Associazione Designer Anonimi, l'intento di questo monumento è racchiudere in se tutti i principi cardine della giovane Repubblica del Design. Questo non è un monumento fine a se stesso ma è uno spazio reale attraversabile, all'interno del quale si leggono i nove punti del Manifesto della Repubblica.

POLI URBAN COLORS - Politecnico di Milano Via Candiani, 72

I quattro artisti, urban artists e artisti multidisciplinari riconosciuti e apprezzati internazionalmente, fedeli alla loro ricerca artistica e stilistica, si apprestano a realizzare opere/interventi context specific che si ispireranno e dialogheranno con l'identità visiva e l'orizzonte culturale dell'ambiente accademico.

IL POLIGRAFICO DELLA REPUBBLICA DEL DESIGN - Prima s.r.l.  Via Anton Francesco Grazzini, 8

Presso il Poligrafico della Repubblica del Design si ritira il passaporto per prendere la cittadinanza e per circolare nella nuova Repubblica dell Design e conquistare i gadget. Ma cosa succede nel Poligrafico? È il WOW Print Lab dove creatività, design e stampa digitale si incontrano per dare forma alla nuova "Comunicazione Spaziale".

PAINTING FOR A SEAT - Associazione L'amico Charly
Via Giuseppe Guerzoni, 23

E se arte e design si unissero in un solo evento? È quello che succede al Fuori Salone nella Repubblica del Design: un live painting di giovani artisti che dipingono su pannelli truciolari che diventeranno arredi urbani per l'Associazione L'amico Charly, location dell'evento.  

SOCIAL

SECONDO NOME: HUNTINGTON - Politecnico di Milano
Via Giuseppe Candiani, 72

Secondo nome: Huntington. Un secondo nome che il destino attribuisce alla persona, un'eredità familiare che - generata da una malattia genetica che colpisce il cervello - la accompagna diventando parte integrante della sua identità. In mostra cinque oggetti-progetti di designer come Alessandro Guerriero, Claudio Larcher, Ghigos e Lorenzo Damiani prototipati dai fablab milanesi e creati da aziende dal Sud al Nord del Paese.

AUT-ENTICAMENTE CASA - Politecnico di Milano 
Via Giuseppe Candiani, 72

La Cooperativa Sociale Nazareno di Carpi si trasferisce alla Repubblica del Design in occasione della Milano Design Week con un'esposizione frutto della collaborazione tra la Cooperativa e il Politecnico di Milano, in particolare con i ragazzi del corso magistrale di Design Studio.

LUDOMI STANZA MULTISENSORIALE - Politecnico di Milano
Via Giuseppe Candiani 72

LudoMi è un progetto che affronta il tema dei bambini con disabilità intellettive che vivono nella periferia di Milano offrendo spazi e servizi ludico-educativi progettati specificatamente per loro. Grazie all’impiego di tecnologie digitali avanzate, è infatti possibile trasformare due normali stanze da gioco in due LMSI (Ludoteca Multisensoriale Smart Interattiva). La volontà del progetto non risiede tanto nella realizzazione delle stanze, quanto nella volontà di rendere questo strumento “acccessibile” ad un vasto numero di utenti (bambini) senza obbligarli a faticosi viaggi verso strutture specializzate presenti nel centro metropolitano.  

DESIGN&ALZHEIMER IL MODELLO GRACE - Politecnico di Milano
Via Giuseppe Candiani, 72

LABIRINT è un laboratorio, del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, dedicato al progetto di Habitat Sperimentali, il cui team di ricerca da anni lavora su una dimensione ambientale che esplora le nuove necessità degli utenti, prendendo in considerazione aspetti tangibili ed intangibili.  

SCIVOLA - Politecnico di Milano
Via Giuseppe Candiani, 72

L’idea alla base di SCIVOLA è quella di considerare gli eventi come situazioni temporanee durante le quali informare, far conoscere e sperimentare dispositivi e soluzioni utili a migliorare l’accessibilità degli spazi. Esiste, infatti, un mondo di associazioni, amministrazioni e produttori impegnati a sviluppare soluzioni e buone pratiche per l’Accessibilità che spesso trovano un'applicazione circostanziata e limitata. Per questo SCIVOLA si pone come un incubatore e aggregatore di servizi ed expertise esistenti con l’obiettivo di fornire indicazioni utili per rendere le soluzioni temporanee sempre più replicabili, permanenti e di lungo periodo.  

COLTIVANDO - Politecnico di Milano
Via Giuseppe Candiani, 72

Nel Campus Durando del Politecnico di Milano verrà presentato il progetto che dal 2011 si è aperto al quartiere Bovisa permettendo a studenti, docenti, personale tecnico dell’università e agli abitanti del quartiere di sviluppare un ridente orto urbano per la produzione di ortaggi e frutti stagionali. Nei giorni della Design Week 2019 i visitatori potranno prendere visione del luogo attraverso una serie di workshop tematici che verranno condotti da mercoledì 10 a giovedì 11 all’interno del Campus Durando.  

DESIGN FOR AUTISM - Politecnico di Milano
Via Giuseppe Candiani, 72

Co.Meta è un laboratorio del 2° anno di Laurea Triennale in Disegno Industriale della Scuola del Design del Politecnico di Milano e si pone l’obiettivo didattico di sensibilizzare gli studenti all’utilità sociale del design. Dal 2012 l’obiettivo, ad alto contenuto sociale, è la progettazione di concept di prodotto finalizzati a migliorare la qualità della vita delle persone affette da autismo.  

PROSPETTIVE VARIABILI - Via Pellegrino Rossi, 5

Essere misurati all’ingresso, non riuscire a vedere un quadro, dover chiedere aiuto per aprire una porta, sono alcune delle esperienze che il visitatore di Prospettive Variabili si trova ad affrontare. Queste esperienze scomode e a volte irritanti sono, invece, la normalità per una persona in sedia a rotelle. Lo spettatore scopre nuove prospettive, mettendosi in gioco grazie ad un itinerario capace di generare empatia e propone situazioni diverse che non si soffermano su immagini e questioni invalidanti, ma danno un concetto alternativo per favorire la nascita di nuove angolazioni e visioni.  

TUTTI GIÙ PER TERRA - Associazione L'amico Charly
Via Giuseppe Guerzoni, 23

L’ORTO SOLIDALE TUTTI GIÚ PER TERRA è un progetto di agricoltura sociale periurbana che si propone di restituire uno spazio verde ai cittadini del quartiere Libertà di Monza. Una sorta di spazio di confine dove la relazione dell’uomo con la natura diventa intima e familiare, mediata da pochi e poveri elementi costruttivi capaci di restare nell’immaginario delle persone e dove tecnologia e innovazione siano a vantaggio di un’agricoltura sostenibile.  

INDEPENDENT

DARSI DELLE ARIE - Ideas Bit-Factory Via Enrico Cosenz, 44/4  

Una collezione di ventagli con inserti materici e decorativi estranianti, che stupiscono con anomalie inaspettate, in grado di rileggere con occhi contemporanei un simbolo della tradizione.

TOBEUS - Via Enrico Cosenz, 44/4  

TobeUs è nato come uno sfogo di un designer diventato padre che non sopporta la vista dei propri figli che usano dei giochi solo per poche ore, per poi distruggerli o non guardarli più. La soluzione più semplice secondo Matteo Ragni è dare ai bambini la possibilità di imparare ad amare un oggetto.

FUORIGIOCO - Amico Charly Via Giuseppe Guerzoni, 23  

Segno Artigiano ha il piacere di presentare una collezione inedita di giochi all'aperto che rappresenta il saper fare, la passione e l'impegno quotidiano di artigiani che riaffermano ogni giorno la loro presenza nel territorio montano, in simbiosi con l'ambiente e la natura, a contatto con un patrimonio culturale unico al mondo. 

NILUFAR DEPOT - Via Vincenzo Lancetti, 34

A partire dalla fine degli anni '90, la galleria ha saputo ritagliarsi uno spazio preciso: quello di punto di riferimento per chi ama il design storico, e al tempo stesso per chi segue l'evoluzione del design contemporaneo, in particolare di quell'area più colta, poetica e visionaria che si muove a cavallo fra produzione e arte contemporanea. 

ENERGY

MURO DELL'ENERGIA - Via Privata Simone Schiaffi  

KDZENERGY è un progetto sperimentale ENEA-GSE nel campo del Behaviour Change che mira a raccontare la resilienza e la rigenerazione urbana attraverso la sostenibilità ambientale ed energetica. La finalità è accompagnare il cambiamento necessario alla transizione energetica, con tecnologie energetico ambientali e strumenti finanziari per incidere sui livelli di consapevolezza.

MILAN: THE NEW ENERGETIC LANDSCAPE - Bocciofila Via Giuseppe Candiani, 26

Cinque giovani studi di progettisti si confrontano, lavorando su cinque diverse tipologie di energia per rivoluzionare con forza creativa l'area di Milano Bovisa.   False Mirror Office, Ghigos, Gruppo Torto, UNO8A + Caarpa e W.A.R. si propongono come una nuova generazione di progettisti che dialogano ironicamente sul futuro della città in un "new energetic landscape".

INTERACTION

IL DOLCE DELLA REPUBBLICA - Politecnico di Milano Campus Candiani

In occasione della Milan Design Week 2019, S.Martino ha sviluppato una partnership per l'evento la "Repubblica del Design". Il progetto, ideato e coordinato da Davide Crippa, vede il coinvolgimento di cinque designer che realizzeranno altrettante forme per il budino S.Martino, ispirate alle città italiane. Le creazioni saranno presentate mercoledì 10 aprile alle ore 14:00 durante la "Budinata", evento di degustazione per condividere con i visitatori del distretto le specialità e i valori dei prodotti S.Martino.

INTERACTION IDEAS - Ideas Bit-Factory Via Erico Cosenz, 44/4

[email protected] 2.0 è una macchina innovativa capace di trasformare in suono il passaggio dal chicco di mais al popcorn. La melodia finale è, infatti, una composizione letteralmente realizzata da caldi popcorn! 

BEING - Ophir Design Studio Via Erico Cosenz, 44/4

Being, un percorso giocato nell'immersione in realtà totalmente virtuali, a far vivere al visitatore un'esperienza unica fino al fondamento dell'essere; facendo dialogare Parmenide e Platone con la contemporaneità, riprendendo in chiave visiva e uditiva gli elementi fondamentali dell'ontologia, che risultano essere gli stessi elementi da cui ogni artista parte per creare l'opera.  

MAUA Museo di Arte Urbana Aumentata

Un’opera d’arte pubblica intesa come premonizione futura, viaggio nel tempo e anticipazione della trasformazione urbanistica in atto, pensata per gli abitanti del quartiere. Realizzata attraverso tecnologie di realtà aumentata, messe a disposizione da Be Part ed accolte dal MAUA, l’opera emergerà attraverso un’applicazione puntando col il proprio device in modalità fotocamera un simbolo bidimensionale reale riprodotto fisicamente in location strategiche dei territori della repubblica.  

MULTICULTURe

72 ART-ROOMS HOSTEL - Via Erico Cosenz, 44/4

Art-72Rooms, l’innovativo hotel/residenza artistica inaugurato nel cuore di Shanghai in occasione della Shanghai Contemporary Art Fair, torna a Milano in Bovisa per tutta la durata della Milano Design Week, dal 9 al 14 aprile. Le stanze dell’hotel rinnovato sono state trasformate in uno spazio espositivo variopinto, inclusivo, partecipativo e interattivo. 

NARRATIVE

DESIGN X DESIGNER - Politecnico di Milano Via Giuseppe Candiani, 72

Tutto l’edificio B2 del Campus ospiterà nuovamente una grande mostra di progetti didattici provenienti da tutto il Sistema Design del Politecnico di Milano: Scuola del Design, Dipartimento di Design e POLI.design. La mostra sarà un’importante vetrina dove mettere in luce i molteplici settori progettuali del nostro sistema: dal prodotto industriale alla moda, dal design degli interni e dell’arredo alla comunicazione, senza escludere servizi, brand e strategia, trasportation e design engineering. 

HOME, FASHION AND ART - Via Giuseppe Guerzoni, 42

Dal 9-13 aprile 2019 apre le porte il negozio di Stephanie Schenck dove vi aspetta la collezione di foulard e sciarpe e una mini "HOME" capsule collection. Stephanie Schenck ospiterà anche Inge Bouwmeester e Jole Prato. Questa unione da vita all'esposizione "Home, Fashion and Art". Si sarà liberi di curiosare tra il giardino tipicamente milanese e il laboratorio interno, creando un'unione tra l'esposizione e gli open studio delle tre designer. 

RE-DESIGN 1979-2019 - Upperphotography Via Carlo Imbonati, 52

La mostra Redesign 1979-2019 propone un dialogo ideale tra le esuberanti provocazioni di Alchimia di fine anni Settanta e un “redesign” contemporaneo, riproposti 40 anni dopo dallo stesso Alessandro Guerriero e rivisitato in chiave tecnologica da Ghigos. La sedia Universale di Joe Colombo e la Zig Zag di Rietveld diventano così occasioni per mettere in scena un cortocircuito tra passato, presente e futuro prossimo, tra le radici di un design “banale, psichico, artigianale” che mantiene la sua carica visionaria e un design sempre più informatico, open source e democratico. 

12+1 Invito a cena (il pane di Leonardo) - MAC Lissone Via Elisa Ancona, 6

Il progetto si ispira al cenacolo leonardesco e più precisamente agli arredi e agli alimenti presenti sulla tavola imbandita (pane e piatti sono infatti gli unici dettagli che connotano il desco su cui si stringono gli apostoli). Dodici visual designers hanno quindi immaginato di destinare i loro inviti cartacei ad altrettanti commensali affinché possano riunirsi attorno al tavolo “Ultima cena” – progettato dallo Studio Alchimia alla fine degli anni Settanta – che i curatori hanno apparecchiato con piatti e una serie di taglieri d’autore. Parte dell'allestimento sarà presente presso Upperphotography in via Carlo Imbonati, 52.

7/1 RI/TRATTI SOMATICI - Via Enrico Cosenz, 44/4

Andrea Branzi, Paolo Deganello, Anna Gili, Alessandro Guerriero, Ugo La Pietra, Franco Raggi e Nanda Vigo sono i sette Maestri che hanno accettato di essere ritratti con la tecnica del multiscatto. Nel tentativo di ricomporre la sfaccettata identità dei sette protagonisti coinvolti, Max Falsetta Spina ha realizzato dei grandi fotocollage che saranno affiancanti dai disegni dei singoli autori. Luci e ombre/bianco e nero accomunano i ritratti somatici e i tratti grafici nel tentativo di ricomporre la duplice etimologia del design, qui incarnata dal meticoloso “progetto” della fotografia e dalla disinvolta libertà del “disegno”. 

EFFETTO TYNDALL - Viale Jenner, 22

Effetto Tyndall indaga, pertanto, i sistemi diffusi di luoghi e spazi all’interno del distretto di Bovisa-Dergano-Lancetti evidenziando, in tal modo, le radici territoriali di un tessuto in continua trasformazione, dove l’arte e il design possono avere un ruolo strategico nell’inclusione sociale e nel ridisegnare abitudini e stili di vita. 

OPEN

OPENSTUDIO

Ghigos, CTRLZAK, Morghen Studio, ForoStudio, MrSmith Studio, Opella, Stephanie Schenck, Inge Design, Jole Prato, PR5 Studio, Nuno Milano. Questi sono gli studi di design che resteranno aperi al pubblico durante la Design Week. Tutte le infomazioni sulla pagina dedicata.

PLAY

THOUGHT IN MILAN - Bocciofila Via Giuseppe Candiani, 26

Cosa succede se nasce una mostra dentro una bocciofila? Ma soprattutto, come funziona una mostra in Bocciofila? L'intero distretto punta a parlare della vera realtà dei quartieri periferici Bovisa e Dergano, isolati da Milano, eppure suo cuore pulsante per quanto riguarda il design milanese. Questo è anche il focus di questa mostra che vedrà esposti i progetti di quattordici designer della zona oltre ad attivare un nuovo torneo di bocce aperto ai visitatori.

RACCONTI DA BAR - Bocciofila Via Giuseppe Candiani, 26

Nel bar che si trova al di sopra della Bocciofila, in occasione della Design Week, viene ospitata la mostra curata da Davide Crippa e Alberto Zanchetta. In un luogo come questo il design entra quasi in incognito e diventa "arte usabile" con i proggetti di imbrobabili stecche da biliardo e taglieri d'autore della collezione di Ico Parisi.

SCOPA! - La Ribalta Via Cevedale, 3

Ada e Ghigos progettano un inedito mazzo di carte design-based all’interno delle quali vengono rappresentati i simboli e i personaggi del buon design, celebrando i maestri e i loro più importanti progetti e assegnando ad ogni figura delle carte, un rapporto di corrispondenze nel mondo del progetto. 

PAPERCITY - Via Erico Cosenz, 44/4

Tecniche espressive artigianali, applicate ad una costante e alta produzione artistica. Tante le opere presenti nel non-archivio di vita quotidiana cittadina: dai disegni sugli scontrini e sui biglietti dell’autobus fino ad arrivare all’influenza del digitale. Da una tipografia funzionale, prima forma di produzione industriale nella storia, al letterpress, o come dice Daniele “una tipografia di design”.